design&virus

Buone Pratiche a Torino
ovvero cosa fa il design quando c’è una pandemia


IED

IED ha deciso di attivare e coinvolgere tutta la sua community nella mobilitazione creativa “IED per L’ITALIA”, lanciando una “call to creative action” e impegnandosi a fare da collettore e facilitatore per supportare lo sviluppo di idee e proposte che stanno nascendo in questo periodo di emergenza.

A fronte del riscontro ricevuto dalla sua community, IED ha deciso di avviare la seconda fase del progetto aprendo la mobilitazione creativa a tutti coloro che chiedono di essere supportati nella finalizzazione di un progetto a servizio del bene comune.

Per partecipare basterà compilare l’application entro il 20 maggio.
In caso di dubbi o ulteriori informazioni è possibile scrivere
a: progetti.speciali@milano.ied.it.

 


Hackability

– un servizio di assistenza tecnologica per le persone in difficoltà
https://www.torinosocialimpact.it/news/hackabilityhome-per-supportare-le-persone-in-difficolta-con-la-tecnologia/
Ad oggi abbiamo 15 volontari e siamo arrivati a trattare 160 casi “ticket”, se andate sulla pagina facebook trovate un resoconto delle richieste https://www.facebook.com/hackability/

– una raccolta di “needs”, idee da parte di strutture medico ospedaliere e anche da privati per progettualità legate al Covid :
a oggi abbiamo attivato due Team di lavoro: uno con l’associazione delle persone con disabilità agli arti per trovare soluzioni per la sicurezza (modi per mettersi una mascherina in autonomia, guanti ecc…) e uno con la facoltà di odontoiatria, sempre pensando alla sicurezza in fase 2
http://www.hackability.it/hackthevirus/

– come 3Dprint factory abbiamo realizzato tra Torino, Milano, Parma e Matera svariate centinaia di valvole per respiratori e altrettanti shield protettivi. Su questo però stiamo mollando perché ci è parso che ci fosse una onda emotiva ma poca certezza sull’effettiva utilità.

(fonte Hackability)


Print Club e Graphic Days

Print Club Torino ha lanciato il progetto social Stay Home | Stay Curious.
Si propone di indagare come le persone affrontano l’isolamento forzato e le invita a raccontarlo attraverso un loro ‘scampolo di bellezza’. Pensato come una docu-serie, il progetto si compone di tre stagioni, ognuna delle quali stimola al confronto e alla condivisione.

La prima parte del progetto, Season 01, è fruibile al link:
https://www.facebook.com/events/721444294927441

La seconda parte del progetto, Season 02, al link:
https://www.instagram.com/printclubtorino/ cliccando sulle Stories in evidenza.

La terza stagione, conclusiva, si attiverà con gli elaborati inviati dai partecipanti e porterà alla creazione di una mostra fisica e virtuale per dare una restituzione di tutte le emozioni, gli scambi e le attivazioni della nostra community.

Graphic Days® propone in versione streaming le conferenze dell’ultima edizione per dare a tutti la possibilità di ascoltar e vedere interventi dei migliori studi internazionali di comunicazione e design. Gli hashtag #GraphicDaysfromHome #iorestoacasa descrivono il progetto.

(fonte: Print Club)


Turismo TorinoTurismo Torino e Provincia

– L’Osservatorio Turistico si è attivato per realizzare un progetto ad hoc volto a monitorare la situazione sul territorio coinvolgendone tutti gli attori. L’obiettivo è da un lato raccogliere le varie voci della filiera turistica, dall’altro valorizzare quanto emergerà, al fine di individuare delle nuove linee guida da applicare una volta che l’emergenza sarà rientrata.
L’attività è condotta con il supporto del Dipartimento di Management e Dipartimento Lingue e Letterature Straniere e Culture Moderne –Scienze del Turismo dell’Università di Torino.

– siamo in costante contatto con i rappresentanti di diverse destinazioni europee tramite il network “European Cities Marketing”, di cui siamo membri da vent’anni. Partecipiamo a diversi momenti di scambio e di condivisione sulla situazione attuale, appuntamenti che riteniamo fondamentali per avere una visione più ampia su quanto sta accadendo in Europa e su quali effetti questa pandemia sta generando sui flussi turistici.

– il contact center ha un canale dedicato al supporto telefonico alle strutture ricettive (chiarimenti su ordinanze regionali, calendari di apertura, comunicazione dati….)

Ogni giorno della settimana proponiamo un tema diverso invitando gli utenti a taggarci nelle loro foto di archivio, stories o video sul tema del giorno.

– una campagna di influencer marketing in prima battuta italiani e probabilmente in autunno francesi, tedeschi e inglesi.
Lo scopo è di aumentare la comunicazione e rafforzare i posizionamento della destinazione Torino sui social

– attività di risonanza delle iniziative social e virtuali di istituzioni,musei, istituzioni culturali del territorio. A questo proposito vi chiediamo di inviarci le vostre iniziative così da inserirle nella nostra programmazione editoriale.

– supporto alla promozione degli operatori incoming su FB

(fonte: Turismo Torino e Provincia)

 


Il Circolo del Design

– progetto Welcome to the post-analog condition*: un archivio digitale che viene costruito in tempo reale per stimolare una riflessione condivisa in relazione alla pandemia causata dal Covid-19,

Il primo passaggio è stato intervistare alcune tra le voci italiane più rilevanti della critica e della ricerca del mondo del design e del progetto in senso più ampio (Joseph Grima, Formafantasma, Luca Molinari, Ugo La Pietra o Giorgia Lupi in uscita proprio oggi, per citarne alcuni) raccogliendo la loro lettura su quanto stiamo vivendo e la loro visione sul ruolo che il design può giocare oggi e nel prossimo futuro.

Le interviste confluiranno in un progetto più ampio che sarà lanciato il 5 maggio: una piattaforma corale fatta di podcast, riletture critiche di progetti autoriali del passato fatta ad hoc da designer e architetti, spunti letterari e contenuti video.

– un database di considerazioni e riferimenti attorno alla cultura del progetto nelle condizioni dettate da questo evento storico globale.

Dal 5 maggio sarà possibile visitare tutti questi contenuti accedendo al sito
www.circolodeldesign.it

(fonte: Circolo del Design)

 


Italdesign

Molteplici le iniziative intraprese per coinvolgere e interagire con i dipendenti:
– newsletter quotidiana con aggiornamenti sulla pandemia e bisettimanalmente chat aperta con la task force interna;
– consigli utili per svolgere al meglio il lavoro da casa in tempi di Coronavirus, con permanenza obbligata, prolungata e forzata in casa e corso online sulle principali tematiche legate allo smart working, con evidenziazione di caratteristiche e vantaggi del programma, indicazioni per lavorare in tutta sicurezza e citazione delle principali leggi che lo disciplinano;
– attivazione di un Punto di Ascolto online con un professionista per far fronte alle grandi potenziali difficoltà generate dal periodo di incertezza e di isolamento;
– dal 2019 l’azienda ha attivato una piattaforma di e-learning perché la ricchezza di conoscenze dei professionisti che operano in Italdesign deve essere mantenuta, ampliata e adattata per soddisfare e anticipare tempestivamente le esigenze del mercato in termini di know-how e abilità sociali. In questi mesi, i corsi facoltativi di aggiornamento promossi sono stati numerosi;

– attivazione di un servizio helpdesk a disposizione di tutti per l’assistenza agli strumenti messi a disposizione dall’azienda e, dovendo garantire la confidenzialità di informazioni e documenti, come ulteriore misura di sicurezza, su tutti i PC è stato configurato un sistema di protezione che, in caso di rilevazione di attività malevole, interviene isolandolo dalla rete aziendale;
– riconoscimento di giornate retribuite di assenza dal lavoro per coloro impegnati in attività di volontariato legate al Covid-19.

Dopo le procedure di sanificazione degli ambienti e l’implementazione di tutte le misure di sicurezza sanitaria, sia individuali, sia collettive, previste dai decreti ministeriali, con le misure di protezione necessarie e le adeguate forniture DPI, Italdesign ora si appresta a far ripartire la quasi totalità delle attività produttive presso le sue sedi nell’area metropolitana di Torino.

A partire dal 4 maggio, saranno infatti richiamati a lavorare i dipendenti delle officine e dei dipartimenti di Pre-Serie e ULSP, la produzione in serie ultra limitate di vetture speciali, e in questo modo l’azienda tornerà ad un regime di attività vicino al 100%:
Gli operativi negli stabilimenti andranno infatti ad aggiungersi a coloro che continueranno a svolgere le loro attività quotidiane in smart working.

(fonte: Italdesign)

 


Centro per l’UNESCO di Torino

EDUCAZIONE:
– Progetto Pilota “Uguali e diversi: educazione alla cittadinanza globale” con la classe 3^N del Liceo Scientifico Cattaneo di Torino Dopo i 7 incontri in classe previsti dal Progetto, abbiamo realizzato, lo scorso 21 aprile in via telematica, una visita virtuale al Campus ONU di Torino, con l’ausilio di una presentazione PowerPoint e di alcuni video.
Gli studenti hanno presentato il loro PowerPoint riassuntivo dell’intera esperienza.

Percorso Formativo 2019/20 “La Vita sulla Terra: conservare e proteggere la salute delle piante e dell’ambiente intorno a noi”, che ha coinvolto 1400 studenti e 66 insegnanti. Il 21 maggio, ore 10-12, si terrà la Giornata Conclusiva,
corso di formazione online di apprendimento del Metodo ECA-UNESCO (di cui il Centro per l’UNESCO di Torino è depositario) per un gruppo di giovani.

SOLIDARIETA’
– gruppo Whatsapp con i Club per l’UNESCO del Piemonte per scambiarsi appelli e richieste di aiuto.
– sottoscrizione in favore della Fondazione Difesa Fanciull per rispondere al loro appello
e sostenere le loro attività di accoglienza ed assistenza, I contributi pervenuti sono stati
immediatamente versati alla Fondazione.
– reperimento di materie prime per la preparazione di gel igienizzante per ospedali, forze di polizia,
protezione civile e province con i Club per l’UNESCO del Piemonte
– contributo dopo appello di NutriAid, per acquisto materiale per Senegal, Madagascar e Burkina Faso
– raccolta fondi in favore dell’Associazione Solidarité Paris-Bouaké, nata con l’obbiettivo di
sanificare il quartiere di Paris a Bouaké in Costa d’Avorio. La raccolta fondi è aperta http://www.centrounesco.to.it/?action=view&id=1489

CELEBRAZIONE GIORNATE MONDIALI
– 20 marzo Giornata Mondiale della Felicità, 21 marzo Giornata Mondiale
della Poesia e Giornata Mondiale per l’Eliminazione della Discriminazione Razziale.
https://www.dropbox.com/s/if6rxdhp2njibxt/Fascicolo%20Giornate.pdf?dl=0
– 22 aprile Giornata Mondiale della Terra.
http://www.centrounesco.to.it/?action=view&id=1490

– 23 aprile Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore: 25 letture di brani di libri. E’ in
fase di realizzazione il file audio che raccoglie tutti i contributi.

sito Internet http://www.centrounesco.to.it/?action=home
e Pagina Facebook
https://www.facebook.com/centrounescotorino/?ref=bookmarks
maggiori informazioni e tutti gli aggiornamenti.

(fonte: Centro UNESCO Torino)

 


Fondazione per l’architettura /Torino

prosegue il Festival Bottom Up!, che ha adeguato le sue attività in remoto. Al momento il festival continua in questa formula:

Con la diretta settimanale Facebook Bottom Up! Live, ogni venerdì alle ore 15.00 sulla Pagina di Bottom Up!
Con il gruppo Facebook Bottom Up Voci che raccoglie esperienze, opinioni, suggestioni, proposte sulla città che cambia e sugli spazi, privati e pubblici da vivere in questa emergenza.
Con la prosecuzione dei lavori dei gruppi selezionati che stanno portando avanti i loro progetti. È possibile conoscerli e seguirli qui, attraverso le dirette settimanali di Bottom Up! Live e attraverso i singoli canali social dei progetti.

Stiamo anche lavorando a un evento in streaming dedicato a Bottom Up! e ai suoi progetti.

Segnaliamo alcuni seminari tecnici pensati anche per supportare gli operatori culturali in questo momento complesso in cui si troveranno a ripensare luoghi come cinema, teatri, musei, gallerie, spazi per concerti e aule (Per gli operatori culturali interessati siamo a disposizione per informazioni)

Sanificazione 4.0: ieri oggi domani. Un incontro formativo in modalità webinar pensato per architetti, ma anche per gli operatori culturali, i soggetti del terzo settore e gli imprenditori e i professionisti che necessitano di un aggiornamento sul tema. Un’occasione per fare il punto sulle trasformazioni innescate dal Covid, le nuove necessità in tema di sanificazione, l’attuale quadro normativo e i sistemi tecnologici di cui disponiamo per far fronte al post emergenza.
Martedì 5 maggio ore 10.00-12.00

2 appuntamenti – in via di definizione e pensati nel mese di giugno – che il Forum Sicurezza organizzato dal 2013 da Ordine Architetti e Fondazione per l’architettura dedicherà in particolare alla gestione degli spazi della cultura, spazi per eventi, spazi per il tempo libero, spazi pubblici e non, luoghi di lavoro, in modo da supportare gli architetti e tutti gli operatori culturali nella gestione di questa emergenza e anche nella gestione ordinaria delle prossime fasi.

La pandemia come acceleratore. Spazio pubblico: ripensare la convivenza . Come potrebbero essere ripensati gli spazi aperti? Su quali elementi dovranno basarsi le rispettive analisi e riletture? E quali esempi di possibili strategie da adottare? Per capirlo, la Fondazione per l’architettura / Torino e la Fondazione dell’Ordine degli Architetti di Milano affronteranno – con la moderazione dei due presidenti Alessandra Siviero e Leonardo Cavalli – la questione con 9 architetti e urbanisti torinesi e milanesi di fama durante un tavolo a porte chiuse: Benedetto Camerana, Ilda Curti, Francesca De Filippi, Federico Parolotto, Luciano Pia, Cristiano Picco, Stefano Ragazzo, Carlo Ratti e Cino Zucchi.
L’incontro sarà fruibile gratuitamente in modalità webinar giovedì 7 maggio alle 10.00

(fonte: Fondazione per l’architettura /Torino)

 


FCA Heritage

 

Stiamo collaborando attivamente con la Città di Torino per definire al più presto – compatibilmente con le
difficoltà del momento storico che stiamo vivendo – una data di apertura al pubblico del nostro Heritage
HUB. La nuova casa di FCA Heritage, situata in un edificio industriale nel comprensorio di Mirafiori, è la
sede di lavoro del dipartimento, ma soprattutto ospita oltre trecento auto della collezione aziendale. Un
luogo magico, un tuffo emozionante nella storia dell’automobilismo italiano.
Nell’Heritage HUB dal tuo pc o smartphone è possibile ascoltare il racconto di questo spazio espositivo
particolare e delle sue finalità direttamente dalle parole del nostro team.  https://youtu.be/mw6SKNdgCfw

Nella sezione Storie del sito di FCA Heritage si trova un’ampia scelta di articoli dedicati alle auto
d’epoca dei marchi Alfa Romeo, Fiat, Lancia e Abarth. Dai racconti dei modelli più iconici, alle
testimonianze dei clienti che hanno richiesto i nostri servizi, fino alle interviste a proprietari e appassionati
VIP, un vasto catalogo di storie originali è a tua disposizione.
https://www.fcaheritage.com/it-it/heritage/storie

(fonte FCA Heritage)

 


virtuaLAB

E’ un laboratorio dedicato al supporto a didattica e ricerca sui temi della fabbricazione digitale, del making, della modellazione digitale e della visualizzazione di prodotto.

Progetto ZEFIRO.
Risponde alla scarsità di DPI professionali per personale medico all’interno degli ospedali.

L’obiettivo del progetto è quello di sviluppare un DPI auto-producibile, nello specifico un dispositivo PAPR (nello specifico una maschera protettiva a pressione positiva) per tutto il personale medico che opera nei reparti di terapia intensiva. L’autoproduzione del sistema prevede l’utilizzo di tecniche di additive manufacturing per la prototipazione rapida, associata all’utilizzo di materiali facilmente reperibili sul mercato e utilizzabili, secondo normativa, all’interno delle strutture sanitarie.

Di seguito potete trovare riferimenti al progetto, rilasciato sotto licenza Creative Commons – Attribuzione – Non commerciale –
Condividi allo stesso modo 3.0 Italia (CC BY-NC-SA 3.0).
https://poliflash.polito.it/ricerca_e_innovazione/zefiro_la_maschera_in_3d_per_la_protezione_di_medici_e_infermieri
https://www.facebook.com/ZefiroDIYCovid19Mask/?__tn__=%2Cd%2CP-R&eid=ARBIy-OhoP0tLf8tXq-srf8jsHGR4uJQLZDrXXQcXTsIiFOFn57BiuV2UPvRn_IrlKskran0kbIuLcci
https://www.instagram.com/zefiro_covid19/
https://www.instagram.com/p/B_hz8mrDvXe/
Imminente è la pubblicazione dei file sorgente del progetto su Github.

 


Fablab Torino

Abbiamo raccolto in un Google Form attraverso una apposita “Call for volunteer” le disponibilità dei nostri associati e delle aziende a noi vicine, organizzandone le competenze e fornendo una risposta efficiente alle aziende sanitarie che nelle scorse settimane ci hanno chiesto componenti stampati in 3d (come la valvola di “isinnova” per trasformare la maschera da snorkeling di decathlon in un dispositivo per il settore CPAP o il filtro per farla diventare un DPI per gli operatori sanitari). Abbiamo tempestivamente condiviso questo approccio ad altri Fablab in Italia, che hanno sposato la stessa strategia.

Grazie alla nostra rete, abbiamo contribuito ad ottimizzare alcuni di questi dispositivi e garantito una produzione professionale da parte di alcune aziende del territorio.
Tra i nostri volontari oltre alla stampa 3d abbiamo anche programmatori ed altri tipi di professionisti che si sono messi a disposizione per identificare soluzioni a problemi di varia natura, ed abbiamo comunicato la nostra disponibilità agli enti preposti al coordinamento dell’emergenza.

Gli spazi dell’associazione ovviamente chiusi al pubblico, sono stati utilizzati per realizzare visiere ed altri DPI supportando il lavoro dei nostri associati coinvolti nell’emergenza, ad oggi stiamo lavorando a reggimascherine, strumenti apriporta ed altri tools da poter produrre e distribuire a chi ne possa necessitare.

info: Fablab Torino

 


Torino Creativa
abbiamo trasformato i nostri canali social, dando spazio a tutte le iniziative che sono nate in questo particolare periodo e che hanno creato una forza aggregativa nuova, a dimostrazione che la creatività trova sempre nuove strade per esprimersi. Siamo diventati una cassa di risonanza delle iniziative e delle attività.
 le abbiamo così organizzate:⁣⁣⁣
  • LIVE! → Un programma giornaliero delle dirette Instagram e Facebook di enti e creativi/e torinesi direttamente da casa loro.
  • TIPS! → Una raccolta di iniziative e rubriche torinesi che spaziano tra tante e diverse aree creative.
  • REACT! → Raccolta di Call nazionali e internazionali nate come reazione creativa alla situazione che stiamo vivendo.⁣
  • IO SONO CREATIV*   → uno spazio on-line per singoli e gruppi come vetrina della propria attività artistica e creativa

Queste azioni sono già attive sui nostri profili social. Ecco i nostri contatti:

→ torinocreativa.social@gmail.com
→ Profilo Facebook
→ Profilo Instagram