La Città del Futuro

FORUM INTERNAZIONALE
La Città del Futuro
10 – 11 ottobre


con Cape Town, Detroit, Fabriano, Lille, Londra, Madrid, Montréal,  Saint Ètienne, Kortijk, Seoul, Shanghai, Singapore  Wuhan. 

Il Forum costituisce il momento centrale di Torino Design of the City 2019.
Le Città Creative Unesco del Design sono invitate a raccontare i progetti che hanno presentato in risposta alla call lanciata da Torino in occasione della XIII Annual Conference di Fabriano, nel giugno scorso, molti dei quali realizzati in collaborazione tra loro e sono:
Montréal e Detroit (Commerce Design, un progetto per convincere, attraverso un concorso, i proprietari di negozi e ristoranti a investire per i loro locali su un design di qualità con il supporto di professionisti qualificati, oggi diffuso in 14 città in tutto il mondo);
Saint Ètienne, (Human Cities_ Challenging the City Scale  che ha coordinato 12 città partner, per  sperimentate possibilità di innovare spazi urbani attraverso la collaborazione di cittadini e creativi);
Cape Town e Kortijk, (MyMachine®, un progetto di educational design di cooperazione inter generazionale tra bimbi di scuola primaria, studenti di istituti tecnici e universitari nel quale tutti collaborano alla pari);
Wuhan, (Development Report on UNESCO Creative Cities in China, l’analisi delle esperienze delle 12 città creative cinesi e delle sfide con cui si sono confrontate per formulare politiche specifiche a supporto delle industrie creative e proposte pragmatiche e pertinenti  sullo sviluppo sostenibile dell’intero Network);
Singapore, (UNESCO Creative Cities of Design Public Forum, per lo scambio di esperienze, conoscenze e buone pratiche nei settori dell’istruzione, delle politiche pubbliche, delle imprese e della comunicazione);
Seoul, (Establishment and Operation of Seoul Up-cycling Plaza, il più grande spazio dedicato alla cultura dell’up-cycling della Corea del Sud);
Shanghai, (Regenerated Yuyuan Road to Friendly Connected Community, focalizzata sul visual design, sul patrimonio culturale e sull’innovazione, la rigenerazione di Yuyuan Road si propone di recuperare le sue caratteristiche culturali e storiche e riattivare il suo potenziale commerciale);
Kortijk, con 2 progetti (Future of Space, un gruppo multidisciplinare di giovani designer ha creato un’ esperienza spaziale immersiva per dare  nuova vita a un edificio industriale abbandonato) e soprattutto  5X5® (un progetto che affianca cinque aziende con un senior e un junior  designer.  Utilizzando un programma di 10 passaggi specifici,  sviluppano un nuovo prodotto o servizio).
Ci saranno poi Londra a parlare di rigenerazione urbana di alcuni quartieri,  Fabriano a presentare i risultati della XIII Annual Conference, e Unesco Parigi a illustrare le prospettive delle Città Creative UNESCO per i prossimi anni.
È anche un’occasione di guardare agli importanti appuntamenti che avranno luogo il prossimo anno ,come Madrid, che presenta il Madrid Design Festival,  dove Torino è invitata come ospite d’onore, e Lille la prossima General Assembly del WDO, durante la quale Torino,  former host, avrà un ruolo importante.
Seguirà un secondo momento di tavoli ristretti (previa iscrizione) con i soggetti locali interessati a creare partnership (enti di formazione, Camera di Commercio, associazioni di categoria, cittadini) o a conoscere  più nel dettaglio i progetti presentati e a confrontare esperienze; infine i risultati di tali incontri saranno condivisi con tutti in plenaria.

il forum è strutturato in una parte plenaria aperta a tutta la cittadinanza e una parte in tavoli ristretti di lavoro.
Plenarie (ingresso libero)
Tavoli di lavoro (con iscrizione)

Energy Center,  Politecnico di Torino
via Paolo Borsellino 38 int. 16,
Torino